Plasmata dal suo Essere e profondamente influenzata dal mondo psicofisico, mentale e somatico l'artista riflette persone e volti sulla tela, che né esistono, né possono essere precisamente definiti. È il processo a interessarla, la spontaneità ed il sentimento guidano l'artista fino a quando la forma non si completi.I suoi lavori sono immagini speculari del individuo, sublime e grottesco, né ideale né reale. Senza esprimere felicità e verità, maschere, parrucche e abiti diventano parte del gioco e della fatidica domanda “Chi siamo?”. L’osservatore e l'opera d'arte si fondono. L'arte è una stanza di specchi.

PREMI E MOSTRE

2011 Secondo posto nel concorso letterario ladino “Auteures ladins scrij” con il racconto “L pra che ne ie nia”.

2011 Prima classificata nel concorso di pittura in occasione della mostra “Marino Marini”, Museo di Brunico.

2018 Mostra personale “Birds of unfeigned gardens”, Tubla da Nives, Selva di Val Gardena.

2020 Partecipazione al libro e alla mostra “Sté ert” del “Circolo” di Ortisei sui loro 100 anni di attività.

2021 Primo premio con il lavoro "Saturn" Concorso “D31 Art Prize 2021”, UK

Richiedi informazioni